Top
Image Alt

Baia d'Oro Residence Torre Mozza

vacanze nel salento i mesi migliori

Quando conviene andare in vacanza nel Salento?

Partiamo da una premessa che appare d’obbligo, ovvero il Salento, come ogni altra destinazione turistica di grande fascino, è in grado di offrire praticamente in tutti i mesi dell’anno colori, sfumature, costumi, tradizioni, condizioni ambientali diverse che potrebbero giustificare un viaggio, nondimeno ci sono dei mesi dell’anno in cui questa magica penisola sembra offrirsi come fiore delicato al visitatore. Si tratta di periodi della stagione turistica paradossalmente meno considerati ma che se vissuti sono in grado di garantire un’esperienza di soggiorno ancora più ricca e coinvolgente.

Partiamo da una considerazione in merito al clima tipicamente mediterraneo della penisola tra i due mari, una terra notoriamente baciata dal sole con primavere che appaiono delle estati gentili e autunni che dell’estate sembrano replicare come l’eco l’incanto. Da maggio ad ottobre il Salento benevolo e sempre generoso rende fruibile il suo splendido mare e le sue spiagge dorate. In questa lunga estate salentina mesi come giugno e settembre sembrano riunire, come avviene per le fortunate congiunzioni astrali, tutto il meglio che questa terra ha da offrire ad un turista, un viaggiatore. Si tratta di mesi qui già pienamente estivi ma che non conoscono le asprezze termiche e l’afa che si possono incontrare ad agosto. In questi mesi si può godere di splendide giornate soleggiate tutte da vivere in riva al mare e di sere più fresche in cui si può altrettanto piacevolmente dedicarsi alla scoperta dei caratteristici borghi interni e, dettaglio non trascurabile, riposare tranquillamente la notte.

Se poi si parla di calma e ralax, giugno e settembre sono i mesi ideali per godersi una vacanza salentina in pienezza e senza lo stress e la calca del turismo mainstream. Il flusso turistico in questi mesi è inevitabilmente meno intenso e questo consente di spostarsi evitando code e traffico e di usufruire dei luoghi turistici con più calma e serenità. Le spiagge stesse sono più spaziose e non gremite di gente, per cui è possibile prendersi uno spazio congruo per potersi stendere, godere il sole e rinfrescarsi in un mare che sembra stare lì ad attendere, quasi inviolato, solo noi. Inutile sottolineare che questo aspetto della minore pressione turistica rende questi mesi ancora più appetibili alla luce della nota situazione sanitaria globale in virtù della quale vivere una vacanza in sicurezza significa propria evitare luoghi super affollati.

Scegliere una vacanza in Salento a nei mesi di giugno o settembre implica anche una maggiore possibilità di scelta. Non solo il privilegio di avere spiagge meno affollate ma in questi mesi si può scegliere di fare tutto senza correre il rischio di non trovare disponibilità o dover fare file estenuanti. Prenotare un ristorante di cucina tipica, la visita ad un museo, un’escursione, quale che sia la vostra attività ricreativa prefissata lo si può fare senza problemi e con facilità. Maggior scelta e maggiore possibilità di svolgere attività e fare esperienze che permetteranno di scoprire meglio tutto il fascino di questa terra.

Veniamo, infine, ad ultimo decisivo argomento che dovrebbe convincere i lettori di queste righe a considerare giugno e settembre come la risposta ideale alla domanda che dà il titolo all’articolo, ovvero la convenienza economica. Rispetto ad agosto una vacanza in Salento a giugno o settembre può costare significativamente meno, anche in virtù delle offerte allettanti che in questi mesi molto strutture turistiche riservano ai propri ospiti. Per avere una conferma date un’occhiata alle incredibili offerte per il mese di giugno pensate da Baia d’Oro, splendido residence a dimensione familiare collocato nella piccola e caratteristica marina di Torre Mozza sul versante ionico salentino.